Catalin Onc ed Elena Engelhardt, gestori dell’account Instagram @Another_beautiful_day_official  stanno ricevendo parecchie critiche dai loro followers dopo aver chiedo delle donazioni per la loro prossima vacanza. Gli ingluencers hanno creato una pagina GoFundMe per aiutare a finanziare il loro prossimo viaggio, che sperano possa portarli dalla Germania all’Africa in bicicletta a Luglio. La coppia ha chiesto per più di €10,000 in donazioni ai loro followers, che loro sperano vogliano finanziare il viaggio. 

” Cominciando dal 20 di Luglio nel bel mezzo della Germania, in tandem, io ed Eli pedaleremo verso l’Africa, e magari anche oltre”, spiega la pagina GoFundMe. “Vogliamo portarvi tutti in questa incredibile avventura. Una celebrazione di vita, mentre pedaliamo liberi tra le montagne, sul mare e attraverso le città.  Vi mostreremo la bellezza di questo pianeta e dei suoi cittadini, ma anche le sue parti più oscure. Ma non possiamo farcela da soli. Abbiamo bisogno di te! I fondi serviranno per la bicicletta e l’equipaggiamento da viaggio, il cibo e l’alloggio (quando necessario), internet e SIM card telefoniche in ogni paese per potervi aggiornare, l’assicurazione e le emergenze. Avremo bisogno di fondi adesso per la preparazione così come durante il viaggio.”

” Ogni dollaro, ogni messaggio, ogni divano o giardino per la nostra tenda, ogni aiuto che potrete offrire ci aiuterà ad andare Avanti. Speriamo che tutti possiate divertirvi e imparare con noi”. 

Per ora, la coppia ha raccolto soltanto 352€ del loro obiettivo di 10,000€, e hanno ricevuto un sacco di critiche sul loro account di Instagram. “Non puoi chiedere dei soldi per il tuo viaggio egocentrico per trovare te stesso” ha scritto uno degli utenti. 

Un altro ha aggiunto, “Perché dovrei lavorare tutto il giorno per darti I miei soldi per andare in vacanza?”, mentre un terzo ha commentato, “Le persone come voi mi scocciano un sacco- siete così pieni di voi stessi che pensate che il mondo vi debba qualcosa. Non volete lavorare e vi aspettate che gli altri paghino per voi”.